Oliviero Toscani, anche il figlio Rocco insulta Matteo Salvini: “Un inno all’ignoranza

in Politica

Tale padre, tale figlio. Non bastava Oliviero Toscani ad insultare Matteo Salvini, ora ci si mette anche il pargoletto, Rocco Toscani. Lo ha fatto a La Zanzara di Radio 24, dove è stato intervistato per commentare le parole terrificanti del padre fotografo sul crollo del Ponte Morandi. Nulla di grave, secondo Rocco: “Non penso che mio padre abbia esagerato. Non ha detto niente di male. Questa volta lo difendo. Penso che non abbia sbagliato. Penso che la frase sia stata tirata fuori male, voleva solo dire che non voleva parlare di quell’argomento lì. Poi è chiaro che non aspettassero altro che bastonarlo”, afferma giustificando il padre.

Dunque Rocco Toscani attacca i Benetton, che hanno licenziato il fotografo dopo le frasi-horror: “Penso abbiano fatto male a licenziarlo per il modo con cui l’hanno fatto. Lui ha sempre difeso quello che era il suo lavoro e l’azienda per cui lavorava. Loro però lo hanno difeso poco, gli hanno scaricato addosso tutta la colpa. Lo hanno usato come capro espiatorio, sicuramente. Hanno colto la palla al balzo”.

Poi, come detto, gli insulti a Salvini, marchio di fabbrica della famiglia: tu lo voteresti, chiede Giuseppe Cruciani? “Piuttosto che votare Salvini… no, Salvini no, mi dispiace. Neanche se fossimo gli ultimi superstiti su un’isola, io e Salvini”. Giorgia Meloni? “Ma neanche. Salvini è un inno all’ignoranza. È brutto vedere il proprio Paese fare questa fine qua”. Solito sputazzo, insomma. Il leghista, però, ha risposto a tempo record su Facebook: Il figlio di Toscani difende il padre e attacca: “Salvini, un inno all’ignoranza”…Tale padre, tale figlio”, ha concluso il leader della Lega. libero quotidiano

Ultime da Politica

Vai a Inizio pagina