Terrorismo a Merano, Londra dice sì all’estradizione di due jihadisti

in Terrorismo

Le autorità inglesi hanno accolto oggi la richiesta dell’Italia di estradare due jihadisti, che erano stati condannati a 7 anni e 6 mesi ciascuno per attività terroristica dalla Corte d’assise di Bolzano, lo scorso luglio. Si tratta di Abdul Rahman Rahim Zana e di Hamad Bakr, che ora hanno sette giorni di tempo per presentare ricorso contro la decisione del Magistrates Court.

In quel caso, un giudice monocratico deciderà in merito all’ammissibilità dell’appello: nel caso non fosse ammissibile, i due jihadisti verrebbero subito estradati, mentre in caso contrario verrebbe fissata un’udienza d’appello, entro un paio di mesi.

Nel processo svolto a Bolzano erano stati condannati, complessivamente, sei presunti jihadisti, guidati dal mullah Krekar, condannato a 12 anni di carcere. Secondo l’accusa Krekar, che attualmente è a piede libero in Norvegia, sarebbe stato il «capo spirituale» della cellula jihadista Rawthi Shax, smantellata nell’autunno 2015 a seguito dell’indagine del Ros di Trento.

In merito all’estradizione di Krekar dalla Norvegia, invece, non è stata ancora presa alcuna decisione. Altoadige