Londra, uomo accoltella passanti poi viene ucciso dalla polizia: “Atto legato al terrorismo

in Esteri

Un altro “attacco terroristico” a Londra. Così lo definisce la polizia della capitale che è intervenuta oggi intorno alle 14 locali (le 15 in Italia) nel quartiere di Streatham, periferia sud di Londra. Intorno a quell’ora, un uomo ha iniziato ad accoltellare diversi passanti a caso in una strada di negozi e bar.

 

Secondo un testimone “si è procurato il coltello in uno dei negozi della strada principale e ha colpito un uomo e una donna”. Un altra persona sostiene avesse “un machete” e “un contenitore d’argento visibile sul torace”, tipo tostapane, probabilmente a simulare una cintura esplosiva (vera o falsa) ma ciò non è stato confermato sinora dalle autorità e non vi è stata peraltro alcuna esplosione.

La polizia è intervenuta immediatamente e dopo un breve inseguimento lo ha bloccato, intimandogli di mettere giù l’arma. L’uomo non ha obbedito e gli agenti hanno sparato, uccidendolo. In diversi video sui social network l’uomo è immobile, riverso a terra, vicino a “Boots”, un negozio della catena di farmacie. Ignote le sue generalità. La zona intorno al luogo dell’aggressione è stata chiusa, il traffico deviato e i passeggeri costretti a scendere dagli autobus.

 

Il bilancio per ora è di “due feriti”, trasportati negli ospedali più vicini: “Crediamo che ci siano due feriti” ha riferito a Sky News un portavoce della polizia, che in precedenza aveva confermato la morte dell’aggressore. “Attendiamo aggiornamenti sulle loro condizioni”.

 

“Grazie a tutti i servizi di emergenza che hanno risposto al fatto di Streatham, che la polizia ha ora dichiarato legato al terrorismo. I miei pensieri sono con i feriti e tutte le persone colpite” ha twittato il premier britannico, Boris Johnson.

L’attacco ricorda quello avvenuto a novembre nel centro della stessa città: un uomo che indossava una finta veste esplosiva ha accoltellato a morte due persone e ne ha ferite tre prima di essere ucciso. Repubblica

 

Tags:

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina