Antitrust, multa da 228 milioni a Fastweb, Tim, Vodafone e Wind Tre: “Intesa per modificare le tariffe dopo ritorno alla fatturazione mensile

in Attualita'/Economia

Multa da 228 milioni di euro in totale a Fastweb, Tim, Vodafone e Wind Tre. La decisione è dell’Antitrust che ha rilevato un’intesa anticoncorrenziale relativa alla modifica dei prezzi dopo il ritorno alla fatturazione mensile e non più a 28 giorni. A comunicarlo è la stessa Autorità con una nota: “Le indagini svolte – si legge – hanno permesso di accertare che i quattro operatori telefonici hanno coordinato le proprie strategie commerciali relative al passaggio dalla fatturazione quadrisettimanale (28 giorni) a quella mensile, con il mantenimento dell’aumento percentuale dell’8,6%. Tale coordinamento era sotteso a mantenere il prezzo incrementato, vanificando il confronto commerciale e la mobilità dei clienti”.

 

A marzo 2018, l’Antitrust aveva adottato delle misure proprio al fine di impedire l’intesa, attraverso l’utilizzo di particolari modalità e tempistiche. In questo modo avevano costretto gli operatori a riformulare le proprie strategie aziendali, non riuscendo così a portare a termine gli aumenti previsti per sopperire alle perdite dovute al passaggio alla fatturazione mensile. Il fatto quotidiano

Ultime da Attualita'

Vai a Inizio pagina