Elezioni in Emilia, Salvini: «A livello nazionale avremmo stravinto»

in Politica

«Avessimo votato a livello nazionale oggi avremmo stravinto»: Matteo Salvini non perde l’ottimismo nel commentare stamattina il risultato delle elezioni regionali. Lo ha fatto comparendo in conferenza stampa a fianco della candidata per l’Emilia Romagna Lucia Borgonzoni. «Sono orgoglioso del risultato ottenuto – ha detto il leader leghista – ; innanzitutto quello della Calabria dove abbiamo dieci punti di vantaggio come coalizione sul centrosinistra. Ma anche quello dell’Emilia: abbiamo il 32% come Lega in un fortino del Pd che era considerato (ma non da me) inespugnabile. Da oggi marcheremo a uomo chi in campagna elettorale ha promesso tutto e il suo contrario, saremo in regione a verificare».

Uno sguardo, poi, allo scenario nazionale: « La coalizione di centrodestra ha dimostrato assoluta compattezza – ha aggiunto Salvini – , se si fosse votato a livello nazionale avremmo stravinto. Non guardo in casa altrui ma noto che il M5S che in Calabria che aveva vinto tutti i collegi oggi fatica a entrare in consiglio regionale». E poi la chiosa finale: «La battaglia continua, ci proponiamo di vincere in tutte le regioni in si voterà, quattro della quali sono del Pd. In Veneto e Liguria, invece, confermeremo la squadra uscente». Lucia Borgonzoni ha preso a sua volta la parola per ringrazia l’elettorato emiliano romagnolo: «Lotteremo per risolvere i problemi reali della gente incontrata in queste settimane; sul dato politico, notiamo che facciamo fatica ad affermarci elle città più grandi. Lì bisogna lavorare per far passare il nostro messaggio.

Riprendendo l’analisi del voto, secondo Salvini «i tre quarti dei voti dei grillini sono andati al pd, non ci vuole uno scienziato per capirlo. Ma un governo tenuto insieme solo dall’odio per me on può funzionare. Secondo me da oggi è più debole». E sugli errori commessi in campagna elettorali ribadisce: «Rifarei tutti, compreso il citofono e Lucia Borgonzoni era l’unica che poteva giocarsela». Sul futuro della candidata sconfitta, che è anche parlamentare e dunque dovrà scegliere tra uno dei due incarichi, Salvini ha detto che «si saprà venerdì, Lucia mi ha chiesto di lasciare il Senato e stare qui, vedremo». corriere

Tags:

Ultime da Politica

Vai a Inizio pagina