ESTREMISMO: LE SCUOLE “TALEBANE” IN ITALIA

in Editoriale

di Souad Sbai

Dopo le moschee fai-da-te, i centri culturali, le carceri, internet e la famiglia, si aggiunge un nuovo luogo di possibile trasmissione dell’estremismo islamista in Italia: le scuole religiose. È fresca la notizia della chiusura a Seregno della sede di un’associazione denominata “Norou Dareyni Touba”, composta da immigrati di origine senegalese. Il motivo è simile a quello che lo scorso dicembre ha portato all’arresto di un imam a Treviso: violenze e umiliazioni sui giovanissimi studenti di lingua araba, nonché di religione e cultura islamica. Se questi sono i metodi d’insegnamento, che tipo di Islam veniva impartito in queste scuole? Le punizioni corporali e psicologiche accertate dagli organi inquirenti non costituiscono un indicatore di radicalizzazione?

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE CLICCA QUI 

 

Ultime da Editoriale

Vai a Inizio pagina