Gregoretti, Salvini: “A sinistra misto di paura e vergogna. Se sono peggio di uno stupratore, processatemi”

in Politica

“Mi sembra che a sinistra ci sia un misto di paura e vergogna“. Si riunisce la Giunta per le immunità al Senato sul caso Gregoretti e Matteo Salvini picchia duro contro l’opposizione, che vorrebbe rinviare il voto a dopo le elezioni in Emilia Romagna per non servire al leader della Lega un “assist” presentandolo come vittima di un processo politico. In diretta su Telelombardia, Salvini incalza: “C’è questa tesi da parte del Pd e dei 5 Stelle, dovrei essere processato per sequestro di persona, reato che comporta fino a 15 anni di carcere, quindi secondo qualcuno più pericoloso di uno stupratore o di uno spacciatore. Secondo me è assurdo, è surreale. Però se la pensa così, ed è convinto che io debba essere processato e debba andare in un Tribunale a difendermi dall’accusa di essere un vile sequestratore di persona, perché non lo dice oggi o domani? È questo che mi dispiace, la mancanza di coraggio”.

“Se qualcuno ritiene che io sia un criminale lo dica a voce alta – conclude l’ex ministro degli Interni -. Pd e Italia Viva dicano Salvini deve andare a processo, perché ha sequestrato delle persone e non l’ha fatto per interesse nazionale. Ne ho bloccati 30 di sbarchi e l’ho fatto con orgoglio”.

libero quotidiano