HONG KONG, gli scontri antigovernativi influenzano l’economia del paese in modo negativo.

in Economia Estera/Esteri
proteste ad hong kong

Il numero di visitatori ad Hong Kong è diminuito di quasi il 40% nella seconda metà dello scorso anno per gli  scontri antigovernativi  tra polizia e manifestanti .

 L’Hong Kong Tourism Board ha dichiarato che il numero di coloro che visitano l’hub finanziario asiatico ha iniziato a diminuire dal mese di luglio, mentre le proteste contro la proposta di legge che consente l’estradizione in Cina sono aumentate.
Negli ultimi sei mesi dello scorso 2019, il numero di visitatori è diminuito del 39% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Complessivamente, gli arrivi sono stati  del 14% per l’intero anno. Le proteste hanno perso slancio tra gli arresti di massa da parte della polizia e da quando la grande opposizione ha vinto alle elezioni del consiglio distrettuale nel mese di novembre.
L’economia di Hong Kong ha subito una recessione, la sua reputazione come una delle città più sicure del mondo è stata offuscata dalla violenza guidata in gran parte dalla rabbia per le violazioni percepite dalla Cina sui diritti trattenuti dall’ex colonia britannica quando Pechino prese il controllo nel 1997.
Il segretario finanziario Paul Chan ha dichiarato, durante la presentazione di un  forum di lunedì scorso, che il governo ha stimato come la crescita economica per il 2019 scenderà al -1,3 %, una netta perdita per il centro del commercio, dei viaggi e della finanza.
Le industrie del turismo, della ristorazione e della vendita al dettaglio hanno subito le maggiori perdite, con le vendite dei prodotti nei negozi in calo del 26% in ottobre e novembre, rispetto agli stessi mesi nell’anno 2018.
Tuttavia, il presidente dell’Ente per il turismo YK Pang ha dichiarato, in un comunicato stampa, di avere “ogni fiducia” nella resilienza e nell’appello di Hong Kong come destinazione di viaggio di livello mondiale. Il consiglio ha affermato di aver lanciato eventi promozionali e offerte speciali riguardanti hotel, voli, negozi e attrazioni.

Redazione

Ultime da Economia Estera

Vai a Inizio pagina