AEREO CADUTO IN IRAN: LE AUTORITA’ IRANIANE” NON CONSEGNEREMO LE SCATOLE NERE AGLI USA”

in Esteri

L’autorità aeronautica iraniana ha dichiarato che non consegnerà agli americani le scatole nere recuperate di un Boeing 737 che si è schiantato mercoledì, nell’ incidente sono rimasti uccisi tutti i 176 passeggeri e l’equipaggio.
Non è ancora chiaro in quale paese andrà la scatola nera per le indagini”, ha aggiunto.

In seguito allo schianto del volo PS752 dell’Ucraina International Airlines poco dopo il decollo da Teheran mercoledì, l’Iran ha dichiarato di aver recuperato le due scatole nere del Boeing 737.

Abedzadeh ha affermato che, in base alle regole dell’aviazione globale, é competenza del paese in cui si é verificano L’ incidente aereo svolgere le indagini.

“Le indagini saranno svolte dall’aeronautica iraniana ma l’ucraina potrá anche presenziare”ha aggiunto.

Secondo le regole dell’Organizzazione per l’aviazione civile internazionale, di cui Iran, Ucraina e Stati Uniti sono tutti membri, le indagini sugli incidenti aerei sono condotte dal paese in cui questo si verifica

Tuttavia, secondo gli esperti dell’aviazione, i paesi in grado di analizzare le scatole nere sono pochi, in particolare Gran Bretagna, Francia, Germania e Stati Uniti.

L’ufficio d’inchiesta francese che gestisce le indagini sugli incidenti aerei, ha affermato di non aver ricevuto alcuna richiesta di aiuto dalle autorità iraniane dopo lo schianto del Boeing di mercoledì.

La compagnia aerea ha sospeso i voli per Teheran a tempo indeterminato. Il primo ministro ucraino Oleksiy Valeriyovych Honcharuk ha vietato tutti i voli per l’iran dal 9 gennaio.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che in precedenza aveva annullato il suo viaggio in Oman, ha espresso le sue condoglianze ai parenti delle vittime, aggiungendo che i funzionari dell’ambasciata hanno chiarito le circostanze della tragedia.

Undici cittadini ucraini sono morti nell’incidente aereo tra cui nove membri dell’equipaggio, ha riferito il Consiglio di sicurezza ucraino. Il ministro degli esteri ucraino Vadym Volodymyrovych Prystaiko ha aggiunto che a bordo c’erano anche tre britannici, 10 svedesi, 82 iraniani e 63 canadesi.

“Dopo essere decollato dall’aeroporto internazionale di Imam Khomeini, si è schiantato tra Parand e Shahriar”, ha detto Jafarzadeh. “Una squadra investigativa del dipartimento dell’aviazione nazionale è stata inviata sul posto dopo l’annuncio della notizia.”

I dati di volo dell’aeroporto hanno mostrato che un 737-800 ucraino pilotato dall’Ucraina International Airlines è decollato mercoledì mattina, quindi ha smesso di inviare i dati quasi immediatamente dopo, secondo il sito Web FlightRadar24. La compagnia aerea non ha immediatamente risposto a una richiesta di commento.

Una foto successivamente pubblicata dall’agenzia di stampa IRNA statale dell’Iran mostrava funzionari di soccorso in un campo agricolo, con quelli che sembravano essere pezzi dell’aereo che giacevano nelle vicinanze.

L’incidente è avvenuto poche ore dopo che l’Iran ha lanciato un attacco missilistico balistico contro due basi in Iraq che ospitavano le forze statunitensi in rappresaglia per l’uccisione del generale della guardia rivoluzionaria Qassem Soleimani.

Il Boeing 737-800 è un jet molto comune a due navate a motore singolo utilizzato per voli a corto e medio raggio. Migliaia di aerei sono utilizzati dalle compagnie aeree di tutto il mondo.

Introdotto alla fine degli anni ’90, è un modello più vecchio del Boeing 737 MAX, che è stato messo a terra per quasi 10 mesi a seguito di due incidenti mortali.

Un certo numero di velivoli 737-800 sono stati coinvolti in incidenti mortali nel corso degli anni.

Nel marzo 2016, un flydubai 737-800 si è schiantato mentre cercava di atterrare all’aeroporto di Rostov sul Don in Russia, sono morte le 62 persone a bordo. Un altro volo 737-800 da Dubai, operato da Air India Express, si è schiantato nel maggio 2010 mentre tentava di atterrare a Mangalore, in India, uccidendo oltre 150 persone che erano a bordo.

il portavoce di Boeing & co Michael Friedman ha dichiarato all’Associated Press.che stanno raccogliendo le informazioni sull’incidente in Iran

Boeing, come altri produttori di compagnie aeree, in genere assiste nelle indagini sugli incidenti. Tuttavia, questo caso potrebbe essere influenzato dalla situazione di forte tensione tra USA e Iran iniziata quando il presidente Donald Trump si é ritirato dall’accordo sul nucleare

Airbus e Boeing erano in accordo con l’Iran per una vendita di miliardi di dollari di aerei in cambio dell’accordo che ha visto Teheran limitare il proprio arricchimento di uranio in cambio della revoca delle sanzioni economiche, ma la decisione di Trump ha fatto saltare tutto. A causa di decenni di sanzioni internazionali, la flotta aerea commerciale Iraniana si è logorata, con regolari incidenti aerei verificati per i vettori nazionali e provocando centinaia di vittime negli ultimi anni.

tradotto da Cecilia Sagnelli

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina