Libia: i Fratelli musulmani dilagano con la complicità dell’Italia

in Esteri

Fayez al Sarraj è in mano ai Fratelli Musulmani. Dopo l’accordo con la Turchia, il capo del governo di unità nazionale in Libia, nato sotto l’egida dell’Onu, sarebbe ostaggio di milizie armate presenti a Tripoli che, in cambio dell’appoggio contro il generale Khalifa Haftar, avrebbero chiesto e ottenuto l’ingresso ufficiale di Erdogan nelle questioni libiche, quindi della Fratellanza Musulmana. Un piano perfetto dal loro punto di vista che l’Italia, in particolare, ha subito senza battere ciglio. Le armi turche sarebbero già entrate in Libia, anche se formalmente l’accordo militare con Tripoli sarebbe al vaglio del Parlamento di Ankara.

 

La Libia, dunque, rischia di diventare una nuova Siria….

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE CLICCA QUI

 

Tags:

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina