Trasmessa l’intervista della Rai ad Assad

in Esteri

L’intervista era stata realizzata lo scorso 26 novembre a Damasco e sarebbe dovuta andare in onda su Rainews ed in Siria in contemporanea lo scorso 2 dicembre.

 

Tuttavia, da viale Mazzini è arrivata la richiesta di un rinvio, motivata dall’amministratore delegato Fabrizio Salini, il quale in una nota ha spiegato che l’intervista “non è stata effettuata su commissione di alcuna testata Rai. Pertanto non poteva venire concordata a priori una data di messa in onda”.

 

L’ufficio stampa del presidente Assad ha quindi dato seguito all’annuncio fatto ieri:

 

“Se Rainews continua a rifiutare la messa in onda, l’intervista verrà trasmessa integralmente sugli account presidenziali social e sui media nazionali siriani lunedì 9 dicembre alle 9, ora di Damasco”.

Il video dell’intervista

L’intervista è stata pubblicata intorno alle 20:30 ora italiana, dura 23 minuti ed è interamente in inglese. Bashar Assad descrive la situazione attuale nel paese, le problematiche legate alla normalizzazione della vita quotidiana in Siria e non si sottrae alle domande della giornalista italiana.

 

La Turchia “ci ha invaso”, la guerra in Siria non è civile “come dipinta dagli artisti dell’Occidente, ma un attacco dei terroristi supportati dall’Occidente”, sulla Russia “per loro supportare la Siria è supportare il diritto internazionale. Il compromesso raggiunto con la Turchia non significa che stiano dalla loro parte”, i foreign fighters “un problema che esiste a causa del terrorismo sostenuto da Europa, USA e Turchia”.

 

La Rai la renderà disponibile su RaiPlay

In concomitanza con la pubblicazione del video, l’ufficio stampa della Rai ha emesso una nota annunciando che il filmato sarà reso disponibile su RaiPlay:

 

In merito all’intervista al Presidente siriano Bashar al Assad, realizzata dall’ad di Rai Com, Monica Maggioni, la Rai informa che la renderà disponibile su RaiPlay. Sputnik