Niger: Isis rivendica attacco militari

in Esteri

Il sedicente Stato Islamico, che opera nell’Africa occidentale con l’acronimo Iswap, ha rivendicato l’attacco di martedì in Niger che ha ucciso almeno 73 soldati, il più sanguinoso nel paese africano dal 2015. L’organizzazione terroristica citata da Bbc News Africa ha rilasciato la propria dichiarazione su Hoop Messenger, un’app di messaggistica.

L’Iswap ha dichiarato di aver ucciso “almeno 100 soldati” nell’incursione alla base militare di Inates, vicino al confine con il Mali, aggiungendo che ne ha preso il controllo per diverse ore dando fuoco ai suoi edifici. La base militare era stata obiettivo dell’organizzazione terroristica anche lo scorso luglio. ansa

Tags:

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina