Padova, uomo azzannato a morte dai rottweiler della fidanzata

in Cronaca

Un padovano di 49 anni, Massimo Sartori, è morto ieri sera dopo essere stato azzannato alla testa e alle braccia dai due rottweiler della fidanzata. A trovarlo, agonizzante, nel giardino è stata la compagna rincasando verso le 21.30 nella loro abitazione di Pozzonovo (Padova). L’uomo è stato portato d’urgenza con l’ambulanza in ospedale, ma le ferite erano troppo gravi e per lui non c’è stato nulla da fare. Gli animali sono stati prelevati e consegnati al servizio veterinario nel canile di Selvazzano Dentro.

Ancora da chiarire le ragioni per cui sia stato aggredito dai due cani, un maschio di due anni e una femmina di 9. Gli investigatori stanno privilegiando due ipotesi: la prima è che l’uomo sia stato colto da malore mentre era all’esterno dell’abitazione e che si sia ferito cadendo, facendo scattare l’aggressione dei due animali nel sentire l’odore del sangue; la seconda è che i cani lo abbiano assalito direttamente. Per questo motivo è stata disposta l’autopsia sul corpo dell’uomo. I carabinieri hanno anche avviato verifiche per capire se in passato i due rottweiler avessero mai dimostrato qualche segno di aggressività, cosa che al momento non risulta. Inoltre risulta che, pur essendo intestati alla donna, i due molossi siano stati cresciuti anche dalla stessa vittima che quindi era per loro una figura familiare. quotidiano