Esecuzione in Texas, è la 22/a del 2019

in Esteri

Il boia torna a colpire in Texas, dove è stata portata a termine l’esecuzione di Travis Runnels, il 46enne accusato di aver ucciso un suo sorvegliante carcerario nel 2003. Runnels è stato ucciso con un’iniezione letale dopo che la Corte Suprema ha respinto l’appello presentato in extremis dai suoi legali, secondo i quali uno dei testimoni nel processo del 2005 ha dichiarato il falso. Con Runnels salgono a 22 le esecuzioni a morte condotte negli Stati Uniti dall’inizio dell’anno, di cui nove in Texas. Ansa

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina