Allerta farmaco a base di metformina: non interrompere il trattamento

in Salute

L’Ema e L’Aifa dichiarano che esistono delle impurità nei farmaci a base di metformina, ma dicono anche che al di fuori dell’Unione Europea la presenza di NDMA il livello definito basso e invita i pazienti a non interrompere il trattamento, questo trattamento è indicato per i pazienti che soffrono di diabete.

 

Vediamo quali sono le ultime notizie su questa allerta farmaco per presenza di metformina

Sia l’EMA che l’Aifa riportano una comunicazione sul proprio sito che sono state trovate delle impurezze ma con livelli molto bassi di NDMA, e per di più fuori dall’Europa e un ristretto numero di medicinali contenente metformina, farmaco che viene usato molto per chi soffre di diabete di tipo 2. Le quantità delle impurità sono talmente poche che i medicinali possono essere presi con tutta tranquillità.

 

Si stanno continuando a fare test sui medicinali, ma nel frattempo quello che si raccomanda ai pazienti è di continuare ad usare i medicinali con tranquillità e non interrompere la terapia per tenere sotto controllo il diabete, e che interrompere la terapia non prendendo il medicinale si espongono a complicazioni gravi. La metformina viene usata nel trattamento del diabete di tipo 2, da sola o insieme ad altri farmaci. Solitamente è la prima cosa che viene data a chi scopre di soffrire di diabete, riduce il glucosio e l’assorbimento nell’intestino. Si raccomanda per adesso agli operatori sanitari di continuare a prescrivere questo tipo di medicinale fino a quando non si avranno più certezze. La raccomandazione va fatta anche ai medici ai quali va chiesto di non far interrompere il trattamento ai loro pazienti per non correre rischi inutili. Notizie ora