Nuova Zelanda, vulcano in eruzione sorprende gruppo di turisti. Il premier: “Un morto, alcuni dispersi”

in Esteri

Eruzione del vulcano White Island, in Nuova Zelanda, proprio mentre in zona c’era un gruppo di visitatori che, secondo testimoni, poco prima dell’esplosione era in prossimità del fondo del cratere. La National Emergency Management Agency ha dichiarato che l’eruzione vulcanica che si è verificata è molto pericolosa per le persone vicino al vulcano. Paura per le autorità locali: il sindaco di Whakatane Judy Turner ha detto che teme che alcune persone possano essere morte a causa dell’eruzione.

 

“Al momento alcuni di loro risultano dispersi” ha confermato il premier Jacinda Ardern. Sicuramente i feriti sono almeno una ventina. “È una situazione che cambia e ovviamente tutti i nostri pensieri sono con le persone coinvolte”, ha detto ai giornalisti a Wellington poco dopo l’eruzione verificatasi nel primo pomeriggio.

 

È stato emesso un allarme di livello 4 per il vulcano, noto anche con il nome Maha Whakaari, che indica una “moderata eruzione vulcanica”, secondo l’agenzia scientifica GeoNet. La scala va da zero a cinque, una grande eruzione. Tour giornalieri consentono a 10 mila persone all’anno di visitare il vulcano Maha Whakaari, uno dei più famosi al mondo, che si trova a 48 km dalla costa della baia di Plenty, una regione soleggiata molto popolare tra i turisti. La polizia ha bloccato le strade e l’agenzia meteorologica MetService ha avvertito l’Aeronautica di evitare la zona in aereo.

 

Secondo quanto riportato da repubblica L’ultima grande eruzione risale al 2016. I ricercatori di GeoNet avevano registrato movimenti vulcanici moderati sull’isola da settimane: il vulcanologo Michael Rosenburg ha dichiarato che nelle ultime settimane c’era stato un aumento del gas di zolfo dalle profondità della montagna.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina