Violenza contro le donne: Maghrebine in Italia ribellatevi

in Editoriale

di Souad Sbai

Oggi, 29 novembre 2019, un altro giorno di violenza contro le donne, in particolare contro quelle immigrate provenienti dai paesi del Maghreb. Una realtà di cui si parla sempre troppo poco e nei confronti della quale si continua a fare ancora meno.

 

Risale al 2015 un servizio televisivo trasmesso dal programma “La Gabbia” di LA7, dove si racconta il dramma vissuto a Milano, nella più moderna ed europea delle città italiane, da Bouchra, giovane marocchina allora 34enne, picchiata dal marito egiziano perché studiava la lingua del paese dove viveva da 5 anni. Per Bouchra, apprendere l’italiano era anche un modo per trascorrere la giornata, poiché le era proibito uscire di casa dove viveva da reclusa. Il gentil consorte era infatti solito chiudere la porta a chiave per impedirle di avere contatti con l’esterno.

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE CLICCA QUI

 

Ultime da Editoriale

Vai a Inizio pagina