Si va in pensione a 71 anni….. Che cosa ne pensa Salvini?

in Economia

Nel sistema pensionistico italiano la priorità dovrebbe essere”aumentare l’età effettiva di ritiro dal lavoro” dato che al momento è a 62 anni, di due anni circa inferiore a quella media Ocse e di cinque più bassa rispetto all’età legale di vecchiaia (67). Lo si legge nel Rapporto Ocse “Pensions at a Glance” in cui si sottolinea che l’Italia spende per il sistemapensionistico il 16% del Pil.

Nel lungo periodo in pensione a 71 anni L’Italia, insieme a Danimarca, Estonia e Olanda, è uno dei 4 Paesi Ocse in cui chi entra oggi nel mondo del lavoro andrà in pensione di anzianità a 71 anni di età. È quanto emerge dal rapporto, secondo il quale chi ha iniziato a lavorare in Italia a 22 anni nel 2018 andrà in pensione di anzianità a 71 anni, contro i 74 anni della Danimarca e i 71 dell’Olanda e dell’Estonia. Nei Paesi Ocse in media si andrà in pensione a 66,1 anni.

L’Ocse rileva inoltre che, anche per i nuovi arrivati nel mondo del lavoro, qualora restassero in vigore le norme attuali, sarà possibile chiedere di andare in pensione a 68 anni con 20 anni di contributi. L’Ocse evidenzia anche che il tasso di sostituzione, cioè la percentuale di stipendio medio accumulato nel corso della vita lavorativa che va a formare la pensione, nei Paesi Ocse è attualmente del 59%, mentre in Italia sale al 92% per chi va in pensione a 71 anni, mentre per chi chiederà la pensione a 68 anni con 20 anni di contributi scenderà al 79%.

Secondo quanto riportato da Rainews, pensioni, spesa in Italia è la seconda più alta La spesa previdenziale in Italia è la seconda più alta tra i Paesi Ocse, dietro soltanto a quella della Grecia. È quanto emerge dal rapporto Ocse ‘Pension at Glance 2019″, nel quale si evidenzia che in Italia la spesa previdenziale nel 2015 si è attestata al 16,2% del Pil, contro il 16,9% della Grecia e fronte di una media Ocse dell’8,5%. Al terzo posto, subito dopo l’Italia è l’Austria con una spesa previdenziale al 13,9% del Pil, mentre il Paese con la media più bassa è il Messico con il 2,2%. Il reddito medio delle persone sopra i 65 anni è in linea con quello del resto della popolazione, mentre nei Paesi Ocse in media è il 13% più basso.

Tags:

Ultime da Economia

Vai a Inizio pagina