Combattenti stranieri tunisini da perseguire al ritorno

in Esteri

Tutti i cittadini tunisini che tornano da un’area di conflitto saranno perseguiti al loro arrivo nel Paese, tranne i bambini di età inferiore ai 13 anni e accompagnati dai genitori.

L’annuncio è stato fatto dal capo della commissione tunisina antiterrorismo CNLCT, il colonnello Mokhtar Ben Nasr, durante una conferenza intitolata “L’estremismo di genere e violento in Nord Africa: alla radice del problema”. “Il nuovo governo dovrebbe accettare i tunisini che tornano dalle zone di conflitto in linea con gli impegni internazionali della Tunisia”, ha aggiunto Ben Nasr, sottolineando che la Tunisia ha già dato il benvenuto a quattro persone di ritorno dalle zone di conflitto dalle zone di conflitto con l’assistenza di paesi che si sono impegnati a aiutare la Tunisia in questa materia.

 

Non ha menzionato a quali paesi si riferiva. “Attualmente sono in corso negoziati per accelerare il rimpatrio di altri cinque sospetti terroristi tunisini”, ha detto Ben Nasr. Sulle voci che circolano nei media sul ritorno in tunisino di sospetti combattenti stranieri in relazione all’offensiva turca nella Siria nord-orientale, il colonnello ha affermato che “non c’è motivo di preoccuparsi”. Ha accusato alcuni media di aver spinto la questione in modo sproporzionato e di preoccupare la popolazione con commenti fuorvianti e sconsiderati. A suo avviso, questo problema non dovrebbe essere sfruttato per fini politici o sociali poiché chiunque arriva sul suolo tunisino dalle aree di conflitto sarà incarcerato o monitorato dalla polizia. ” Questo è un problema che stiamo osservando da vicino e voglio rassicurare l’intera popolazione che non vi è dubbio che nessun cittadino tunisino arriverà sul territorio nazionale (dalle aree di conflitto, ndr) senza essere perseguito ”, ha affermato. ” Il sistema giudiziario si occuperà di queste persone dal momento del loro arrivo. Per gli adulti, ovviamente, ci sono misure come la prigione o la detenzione da parte della polizia, mentre per i minori di 13 anni saranno immediatamente presi nel caso dello stato se hanno perso i genitori ”, ha detto. (ANSAmed). ci sono misure come la prigione o la detenzione da parte della polizia, mentre per i minori di 13 anni, saranno immediatamente presi nel caso dello stato se hanno perso i genitori ”, ha detto. (ANSAmed). ci sono misure come la prigione o la detenzione da parte della polizia, mentre per i minori di 13 anni, saranno immediatamente presi nel caso dello stato se hanno perso i genitori ”, ha detto. Ansamed