WEEKEND, da Venerdì Violento Ciclone Punta l’Italia. Sabato e Domenica con FORTE MALTEMPO

in Ambiente/Attualita'

Il maltempo sembra proprio non voler concedere una tregua, anzi già da venerdì un violento ciclone si avvicinerà al nostro Paese con forte maltempo nel weekend di sabato 23 e domenica 24 novembre. Scopriamo subito tutti i dettagli e dove sono attese le precipitazioni più abbondanti.

Come mostrano gli ultimi aggiornamenti a nostra disposizione già a partire dalla giornata di venerdì le condizioni meteo cominceranno a peggiorare a causa dell’arrivo dai quadranti occidentali di un VORTICE CICLONICO che darà avvio ad una nuova, intensa fase di maltempo.

Nel dettaglio, sabato 23 ci aspettiamo forti rovesci a carattere temporalesco sulle regioni di Nord Ovest. Prestare attenzione perché a causa dello scontro tra masse d’aria completamente diverse (aria fresca in discesa dal Nord Atlantico da una parte e mite ed instabili in risalita da Sud) si verranno a creare condizioni potenzialmente molto pericolose specie su Liguria di Ponente e Piemonte occidentale (tutto il torinese e il cuneese) con il rischio di nubifragi e alluvioni lampo. Possibile nuovo picco a 105 cm dell’onda di marea a Venezia con conseguente altro fenomeno dell’acqua alta, come ci segnala il Centro Previsioni e segnalazioni maree.

Ricordiamo che già in passato nel mese di novembre e sulle regioni di Nordovest, oltrechè in Toscana si sono registrati fenomeni alluvionali proprio in concomitanza dell’arrivo di un ciclone con queste caratteristicheLiguria di Levante 2014, Toscana 2012, Genova 2011, Piemonte 1994, Firenze 1966 solo per citarne alcune. Seguiremo molto attentamente l’evoluzione prevista nei prossimi giorni tenendovi sempre aggiornati.

Secondo quanto riporta  il Meteo.it,  non è finita qui purtroppo. Nel corso di domenica 24 Il vortice si sposterà verso Sud Est portando il suo carico di rovesci e temporali anche sulle regioni centro meridionali. La previsione appare (al momento) piuttosto critica dapprima sulla Sicilia orientale (messinese, siracusano e catanese), grave sulla Calabria e sulla Basilicata dove sono attese cumulate di pioggia fino ad oltre 100 mm in pochissimo tempo. Su queste regioni il rischio di allagamenti, alluvioni lampo e conseguenti dissesti idrogeologici è abbastanza alto.

Tags:

Ultime da Ambiente

Vai a Inizio pagina