Taranto, uomo ricoverato per polmonite da Legionella

in Salute

Aveva insufficienza respiratoria acuta e febbre persistente. L’Asl: “E’ tutto sotto controllo”. Le cure al Moscati

L’Asl di Taranto rende noto che è stato trasferito presso il reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale S.G. Moscati di Statte, diretto dal dottor Gianbattista Buccoliero, un uomo di 47 anni di Taranto per polmonite da Legionella. Il paziente era stato ricoverato 24 ore prima nel reparto di Medicina del Ss. Annunziata per insufficienza respiratoria acuta e febbre proveniente dal proprio domicilio, dove era stata presumibilmente contratta l’infezione. Il Dipartimento di Prevenzione, prontamente informato del caso, si è già attivato. Si ricorda che per la polmonite da legionella non vi è il contagio interumano. La situazione è pienamente sotto il controllo dell’Azienda Sanitaria Locale che, come previsto dai protocolli applicati in casi analoghi, continuerà a monitorare la situazione.

Per quanto riguarda, invece, il paziente affetto da malaria, e ricoverato da qualche giorno nello stesso reparto di Malattie infettive, le indagini molecolari eseguite presso il laboratorio di Igiene dell’Università di Bari dalla professoressa Maria Chironna hanno dato esito positivo per specie di Plasmodium ovale. L’anamnesi personale, il dato clinico e microbiologico depongono per caso di malaria-recidiva: si tratta di una manifestazione secondaria di una infezione malarica precedentemente acquisita dal paziente diversi anni fa nel suo paese di origine, dovuta a forme dormienti nel fegato (ipnozoiti) che si sono riattivate. Il paziente ha completato il trattamento antimalarico specifico senza nessun problema e con negativizzazione della parassitemia. Attualmente assume la profilassi per prevenire ulteriori recidive e sarà dimesso verosimilmente nei prossimi giorni. bari.repubblica.it

Ultime da Salute

Vai a Inizio pagina