Siria, due preti uccisi dall’Isis nell’est del Paese

in Esteri

L’agguato è stato rivendicato dallo Stato Islamico. È avvenuto nel distretto di Busayra, in una regione sotto il controllo delle forze curdo-siriane

Siria, due preti uccisi dall’Isis

Due preti sono stati uccisi dall’Isis oggi, lunedì 11 novembre, nell’Est della Siria in un agguato rivendicato dallo Stato Islamico. È accaduto nel distretto di Busayra, nella regione di Dayr az Zor sotto controllo delle forze curdo-siriane. Lo hanno riferito fonti locali e media siriani.

Nella sua rivendicazione, apparsa sui social network, l’Isis afferma che “due sacerdoti cristiani sono stati uccisi oggi dal fuoco di combattenti dello Stato islamico nel villaggio di Zar, nel distretto di Busayra, a est di Dayr az Zor”.

L’Isis ha pubblicato la foto di un documento di identità di uno dei due preti: si tratta di Ibrahim Hanna Bidu, appartenente alla chiesa armena cattolica della regione orientale siriana della Jazira.
Non si conosce l’identità del secondo prelato. E non è chiaro se l’altra vittima sia in effetti un prete o se sia un suo accompagnatore. I due sono stati uccisi, secondo le prime informazioni, da due sicari che hanno aperto il fuoco contro l’auto su cui viaggiavano Ibrahim Bidu e l’altra vittima. tpi.it

Tags:

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina