Latte di mucca e tumori, la raccomandazione del Dott. Franco Berrino

in Salute
Franco Berrino

“Prima dell’invenzione della pastorizzazione il latte non faceva parte dell’alimentazione dell’uomo. La ragione principale per cui si consiglia di bere latte è che avrebbe un effetto benefico sulle ossa. In realtà non ha nessun effetto benefico sulle ossa: gli studi sono molto chiaro. Per cui beviamo il latte perché è buono ma non perché fa bene alle ossa”.

È quanto spiegato dal dott. Franco Berrino in un video pubblicato da “La Grande Via”, associazione presieduta dallo stesso Berrino.

“Un altro problema del latte” ha aggiunto l’epidemiologo “si ammala di più di tumori della prostata ma si ammala un po’ di meno di tumori dell’intestino, per cui non ci sono delle raccomandazioni ufficiali sul latte per la prevenzione dei tumori”.

“Ma stiamo attenti” avverte Berrino “i malati di tumore che bevono latte (pazienti con i tumori della mammella e della prostata) hanno più recidive. E i malati di tumore che hanno alti livelli nel sangue di fattori di crescita, come IGF1, che è stimolato dal consumo di latte, hanno una prognosi peggiore”.

“Per cui in linea di massima non consigliamo di bere latte a chi è malato di tumore”, conclude. ascoltalanotizia.it

Ultime da Salute

Vai a Inizio pagina