Ciclo mestruale: i campanelli d’allarme che ti invia il tuo utero, non sottovalutarli!

in Salute

Tracciare il tuo ciclo mestruale può aiutarti a capire cosa è normale per te: il tempo di ovulazione, identificare importanti cambiamenti, come un periodo mancato o un sanguinamento mestruale imprevedibile.

Anche se le irregolarità del ciclo mestruale di solito non sono gravi, a volte possono segnalare problemi di salute.

Qual è il ciclo mestruale?

Il ciclo comporta una serie cambiamenti che il corpo di una donna subisce in preparazione della possibilità di una gravidanza.

Ogni mese, una delle ovaie rilascia un ovulo – un processo chiamato ovulazione.

Allo stesso tempo, i cambiamenti ormonali preparano l’utero per la gravidanza. Se l’ovulazione ha luogo e l’ovulo non viene fecondato, il rivestimento dell’utero si diffonde attraverso la vagina. Questo è un ciclo mestruale.

Cosa è normale?

Il ciclo mestruale, che viene conteggiato dal primo giorno al primo giorno del successivo, non è lo stesso per ogni donna.

Il flusso mestruale potrebbe verificarsi ogni 21-35 giorni e durare 2-7 giorni. Per i primi anni dopo l’inizio delle mestruazioni, sono frequenti cicli lunghi. Tuttavia, i cicli mestruali tendono ad accorciarsi e diventano più regolari con l’età.

Il tuo ciclo mestruale potrebbe essere regolare – all’incirca la stessa lunghezza ogni mese – o in qualche modo irregolare, nonché leggero o pesante, doloroso o indolore, lungo o corto, e comunque essere considerato normale.

Tieni presente che l’uso di alcuni tipi di contraccezione, come le pillole anticoncezionali a ciclo esteso e i dispositivi intrauterini, altereranno il tuo ciclo mestruale. Parla con il tuo medico per sapere cosa aspettarti.

Quando ti avvicini alla menopausa, il tuo ciclo potrebbe diventare di nuovo irregolare. Tuttavia, poiché il rischio di cancro uterino aumenta con l’età, discutere con il proprio medico di eventuali emorragie irregolari intorno alla menopausa è consigliabile.

Come posso monitorare il mio ciclo mestruale?

Per scoprire cosa è normale per te, inizia a tenere un registro del tuo ciclo mestruale su un calendario. Inizia monitorando la tua data di inizio ogni mese per diversi mesi consecutivi al fine di identificare la regolarità dei tuoi periodi mestruali.

Se sei preoccupata, prendi nota di quanto segue ogni mese:

Data di fine. Quanto dura di solito il ciclo mestruale? È più lungo o più corto del solito?

Flusso. Registra la pesantezza del tuo flusso. Sembra più leggero o più pesante del solito? Con quale frequenza è necessario modificare la protezione sanitaria? Hai superato qualche coagulo di sangue?

Sanguinamento anormale. Stai sanguinando tra i periodi? Dolore. Descrivi qualsiasi dolore associato al tuo ciclo mestruale. Il dolore è peggiore del solito?
Altre modifiche Hai sperimentato cambiamenti nell’umore o nel comportamento? È successo qualcosa di nuovo nel periodo di cambiamento delle mestruazioni?
Quali sono le cause delle irregolarità del ciclo mestruale?

Le irregolarità del ciclo mestruale possono avere molte cause diverse, tra cui:

Gravidanza o allattamento. Un periodo mancato può essere un segno precoce di gravidanza. L’allattamento al seno in genere ritarda il ritorno delle mestruazioni dopo la gravidanza.

Disturbi alimentari, estrema perdita di peso o esercizio fisico eccessivo. Disturbi alimentari – come l’anoressia nervosa – estrema perdita di peso e aumento dell’attività fisica possono interrompere le mestruazioni.

Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS). Le donne con questo comune disturbo del sistema endocrino possono avere periodi irregolari e ovaie allargate che contengono piccole raccolte di liquidi – chiamati follicoli – situati in ciascuna ovaia, che si possono vedere durante un esame ecografico.

Insufficienza ovarica precoce. L’insufficienza ovarica precoce si riferisce alla perdita della normale funzione ovarica prima dei 40 anni. Le donne che hanno un’insufficienza ovarica prematura – nota anche come insufficienza ovarica primaria – potrebbero avere periodi irregolari o occasionali per anni.

Malattia infiammatoria pelvica (PID). Questa infezione degli organi riproduttivi può causare sanguinamento mestruale irregolare.

Fibromi uterini. I fibromi uterini sono escrescenze non cancerose dell’utero. Possono causare periodi mestruali pesanti e periodi mestruali prolungati.

Cosa posso fare per prevenire le irregolarità mestruali?

Per alcune donne, l’uso di pillole anticoncezionali può aiutare a regolare i cicli mestruali.

Anche il trattamento per eventuali problemi di fondo, come un disturbo alimentare, potrebbe aiutare. Tuttavia, alcune irregolarità mestruali non possono essere prevenute. lettoquotidiano