Turismo d’assalto: si potrà entrare dentro la sala controllo di Chernobyl

in Esteri

Dopo il disastro del 26 aprile del 1986, Chernobyl apre ai turisti

Sulla scia dell’omonima serie televisiva, si potrebbe dire che la curiosità attorno a Chernobyl è aumentata a dismisura. A tal punto che la nuova frontiera del turismo sarà proprio questa: entrare dentro la sala di controllo del reattore n.4, ovvero dall’esatto punto in cui tutto iniziò ovvero dall’esatto punto in cui ebbe origine il più grande disastro nucleare della storia. Saranno ben 21 i percorsi di visita messi a punto dal governo ucraino, tra i quali, è compresa anche la visita alla sala controllo del reattore. Una sala da cui – va detto – molte delle apparecchiature non sono più presenti a causa delle indagini svolte, sebbene siano rimaste ancora monitor e leve.
Si potrà sostare nella sala per non oltre 5 minuti e in totale sicurezza, grazie ad un equipaggiamento che prevede una tuta protettiva, casco, stivali e respiratore. “Qui, 33 anni fa successe l’inimmaginabile: nel corso di un test di sicurezza, avvenne l’esplosione che diede vita a un vasto incendio e alle terribili conseguenze di cui tutti siamo a conoscenza”. Viralnews.  Va da sé, che se da un lato la preoccupazione può essere la polvere radioattiva, è pur vero, che ad un passo da quella sala, all’interno del sarcofago, ci sono solo 200 tonnellate di materiali altamente radioattivi.

 

 

Tags:

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina