Le donne iraniane potranno trasmettere la cittadinanza ai loro figli

in Donna/Esteri

L’Iran riconoscerà la cittadinanza iraniana ai figli di madri iraniane e padri stranieri. Finora la cittadinanza iraniana veniva riconosciuta soltanto ai figli di padri iraniani, e l’essere figlio di una donna iraniana non veniva considerato sufficiente per la trasmissione della cittadinanza, in caso di padre straniero.
Il parlamento iraniano aveva approvato la proposta di legge sulla trasmissione della cittadinanza per via materna lo scorso maggio, a larga maggioranza. La legge è stata ratificata oggi dal Consiglio dei Guardiani (un organismo costituzionale iraniano formato da sei teologi e sei giuristi).
Grazie alla nuova legge decine di migliaia di bambini avranno accesso all’assistenza sanitaria e agli altri servizi che finora erano stati loro negati poiché considerati “stranieri”. (Fonte: Il Post).

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Donna

Vai a Inizio pagina