Hanna Yusuf, giornalista della BBC, muore all’età di 27 anni

in Donna/Esteri

I primi ad intervenire sul lutto, sono stati i membri della sua famiglia, che sperano che Hanna lasci in eredità un bel ricordo, e che sia fonte d’ispirazione per molti giovani giornalisti. Per anni la giovane giornalista ha scritto per la BBC, ed è stata anche producer per le notizie alla TV. Hanna parlava ben sei lingue, tra cui il somalo e l’arabo, ed ha avuto il coraggio di lavorare con informatori e vittime di reati gravi.

Hanna Yusuf, investigazioni e lotte

La giornalista della BBC è ricordata nel mondo del giornalismo, per la sua investigazione sulle condizioni dei lavoratori della catena Costa Coffee. Con la sua investigazione, rivelò come la catena di caffè, non pagasse i giorni di malatti e di ferie dei dipendenti.

Un altro lavoro importante della giornalista fu un articolo scritto su alcuni senzatetto. In questo suo scritto, Hanna rivelò che alcuni senzatetto scelsero le strade e le temperature sotto lo zero, piuttosto che i vari ripaari per emergenze economiche.

Hanna ha anche raccontato la storia di Shamima Begum, studentessa 15enne fuggita dal Regno Unito, per unirsi al gruppo dello Stato Islamico in Siria.

Dal 2017, la Yusuf decise di vestire l’hijab, indicandolo non come segno di oppressione ma come un’affermazione del femminismo. La sua lotta fu ben accolta dal magazine Teen Vogue e Everyday Feminism. Fonte: DirettaNews.

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Donna

Vai a Inizio pagina