Scioglimento del ghiacciaio sul Monte Bianco: cosa sta accadendo: radar per sorvegliare il Planpincieux

in Ambiente

È stato installato questa mattina il nuovo sistema di monitoraggio radar che consentirà ai glaciologi dell’Arpa, della Protezione civile e della Regione Val d’Aosta di tenere costantemente sotto osservazione il ghiacciaio in via di collasso Planpincieux, sul versante italiano del massiccio del monte Bianco. Finora il monitoraggio veniva effettuato a vista, con due fotocamere, ma l’accelerazione del distacco ha spinto il sindaco di Courmayeur, Stefano Miserocchi, martedì sera, a decretare con un’ordinanza la chiusura delle strade di accesso e l’evacuazione del tratto della val Ferret più esposto a crollo. Il sistema di monitoraggio radar, che è stato portato in elicottero a Planpincieux, è stato installato a due chilometri dalla fronte del ghiacciaio, e sarà in grado di percepire movimenti anche di poche frazioni di millimetro con qualsiasi condizioni di tempo e di visibilità, come spiega Davide Leva, della società Lisalab. «È un radar di cui abbiamo realizzato il primo prototipo una ventina di anni fa al centro di ricerche della Comunità europea di Ispra – dice – e oggi trova impiego soprattutto nel caso di miniere a cielo aperto che stanno collassando. Lavoriamo dal Sudamerica al Giappone, in Italia ce l’hanno chiesto a Stromboli per monitorare la Sciara del fuoco». il corriere

Ultime da Ambiente

Vai a Inizio pagina