TOKYO: “RISPOSTA STRATEGICA” AGLI ATTACCHI PETROLIFERI SAUDITI

in Esteri/Speciale Arabia Saudita

Gli attacchi all’Arabia Saudita  hanno attirato l’attenzione del G1 Global Conference di Tokyo, ma la riflessione  a Tokyo, è stata più che un semplice sondaggio di titoli e delle immagini drammatiche che hanno dominato le prime pagine dei  media della scorsa settimana.

La conferenza dei leader del G1  giunta al suo nono anno, ha toccato temi importanti su affari internazionali, cultura e società in Giappone.

Tara Khono ministro della difesa Giapponese ha dichiarato che gli attacchi alle installazioni petrolifere saudite e la minaccia al petrolio globale,  fornisce oggi lo “scenario più preoccupante al mondo”.

In una sessione successiva, a porte chiuse,  gli esperti della ” Chathma House ” centro studi britannico, specializzato in analisi geopolitiche e delle tendenze politico-economiche globali”,    hanno  analizzato gli attacchi alle installazioni petrolifere saudite, compreso le origini e l’impatto degli attacchi  di risposta dell’Arabia Saudita e dei suoi alleati.

Il G1 non ha toccato soltanto questioni importanti di geo-politica ma ha anche discusso il tema del raggiungimento degli obbiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite in materia di ambiente , responsabilità sociale e governo societario.

Redazione

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina