Asili, azzeramento delle rette ma entra solo un bimbo su 10

in Cultura

Aumentare i posti negli asili nido, soprattutto al Sud, e abbassare le rette, fino ad azzerarle per le famiglie più svantaggiate a partire dal prossimo anno scolastico. È questo il primo intervento che si propone il nuovo governo Conte. Un obiettivo non da poco, che punta ad accorciare le liste d’attesa nelle strutture educative per l’infanzia, da cui resta fuori oltre un milione di bambini e a limitarne quindi i costi che, per le famiglie in media, arrivano a 300 euro al mese. Ma il dato più inquietante è che in Italia usufruisce di un nido pubblico solo un bambino su 10.il messaggero