A Rozzano mensa gratis per tutti gli studenti dalla materna alle medie

in Attualita'/Cultura

 

Mensa gratis per tutti gli studenti, dalle scuole dell’infanzia alle medie. Con un paletto: che per ottenere il pasto gratis bisognerà essere in regola con i pagamenti degli anni passati o, in caso di morosità, sottoscrivere un piano di rientro a rate delle quote non versate. Ad annunciare il provvedimento è il neo sindaco di Rozzano, Gianni Ferretti, eletto a giugno con il centrodestra in quota Forza Italia. Una decisione che, nei gruppi Facebook di Rozzano (lo stesso sindaco lo ha annunciato con un video messaggio) viene accolta molto positivamente da tanti cittadini, ma solleva anche tanti dubbi. Il primo: chi pagherà un provvedimento che riguarda alcune migliaia di bambini e ragazzi ogni giorno? E ancora: è giusto che chi può permetterselo non paghi un servizio, livellando in questo modo chi ha redditi anche molto diversi?

 

Intanto, per adesso, c’è l’annuncio di Ferretti – che sostiene sia la prima pubblica amministrazione in Italia a farlo – sia sulla gratuità della refezione scolastica già a partire dalla riapertura delle scuole nelle prossime settimane: martedì si parte con le scuole dell’infanzia. A goderne saranno tutte le famiglie residenti in regola con i pagamenti con Ama Rozzano, la partecipata del Comune che gestisce il servizio mensa. Le famiglie morose, comunque, potranno accedere alla gratuità dopo aver sottoscritto il piano di rientro. “Consideriamo la refezione scolastica parte integrante di un percorso educativo e lo consideriamo un diritto costituzionale – spiega il sindaco -. Siamo gli unici amministratori pubblici a livello nazionale che hanno deciso la gratuità di questo servizio. Auspico che queste scelte favoriscano anche il meccanismo di sanare debiti pregressi”.repubblica