Sudafrica, 5 vittime di attacchi razzisti Gli episodi sono avvenuti nel weekend, riferisce la polizia, e riguardano persone sudafricane.

in Esteri/Le Brevi

In Sudafrica almeno 5 persone sono rimaste uccise in attacchi a sfondo razziale lo scorso fine settimana. Lo riferisce l’ANSA, che cita un comunicato della polizia di Johannesburg. Le vittime sono tutte sudafricane, ha dichiarato il ministro della Polizia, Bheki Cele, come a voler rassicurare i residenti stranieri.

Tuttavia ieri, martedì 3 settembre, tra Johannesburg e Pretoria si sono registrati episodi di violenza contro negozi proprio di proprietà di stranieri: gli edifici sono stati saccheggiati e bruciati. E’ avvenuto nelle periferie di Malvern e Jeppestown, situate a sud delle due importanti città sudafricane, spiega ancora l’ANSA.

Gli agenti hanno sparato proiettili di gomma contro gli aggressori, mentre le auto bruciate bloccavano le strade. Almeno 90 persone sono state arrestate e nei quartieri di Johannesburg sono stati rafforzati i controlli da parte delle autorità. Bheki Cele ha comunque tenuto a negare la matrice razzista degli attacchi, affermando che sono stati presi di mira anche negozi di sudafricani: “La xenofobia è solo una scusa che viene utilizzata dalle persone per commettere atti criminali”, ha detto. “Non è xenofobia, ma pura criminalità”. Cele ha definito una priorità del governo quella di schierare più poliziotti per le strade.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina