Messico, attacco con bottiglie molotov contro bar: 23 morti

in Esteri/Le Brevi

Paura nella notte tra martedì 27 e mercoledì 28 agosto in Messico: è scoppiato un devastante incendio in un bar della città portuale di Coatzacoalcos, nello Stato Veracruz, sul golfo del Paese centroamericano. Ci sono 23 vittime, riferiscono in queste ore anche i media italiani, che citano l’ufficio del Procuratore generale messicano. Quest’ultimo ha sottolineato che si tratterebbe di un incendio doloso. Morti 8 uomini e 15 donne, si legge sul sito dell’NBC. Inoltre ci sono 13 feriti gravi.

Il governatore dello Stato di Veracruz, Cuitlahuac Garcia, ha assicurato su Twitter che “il crimine non rimarrà impunito” e che “i gruppi criminali (sul territorio, ndr) non sono più tollerati”.

In seguito un portavoce della Procura ha reso noto che secondo un primo rapporto della polizia il locale preso di mira, chiamato “Canallo Blanco”, situato nel porto della città, è stato colpito da bottiglie molotov. Ora l’Agenzia per le indagini criminali (Aic) messicana è al lavoro per identificare i responsabili di questo “atto malvagio”, ha detto ancora la Procura.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina