Parigi, sparatoria durante registrazione videoclip rap: 3 feriti L'artista che stava registrando il video è Elie Yaffa, conosciuto con lo pseudonimo di Booba.

in Esteri

Paura intorno alla mezzanotte di martedì 20 agosto in un hangar dismesso Aulnay-Sous-Bois, nella banlieue di Parigi: anche i media italiani riportano che durante la registrazione dell’ultimo videoclip del rapper di origine senegalese Elie Yaffa, conosciuto con lo pseudonimo di Booba, è avvenuta una sparatoria che ha causato il ferimento di 3 persone (su circa 20 presenti). Il bersaglio sembra essere stato il manager del rapper, ricoverato come gli altri due feriti in condizioni non gravi. Al momento dei fatti, l’artista se n’era già andato e i tecnici stavano sistemando l’attrezzatura servita per la realizzazione del filmato promozionale.

Alcuni testimoni hanno riferito che gli aggressori, che erano in 15, oltre ad armi da fuoco avevano con sé mazze da baseball. Sono fuggiti all’arrivo della polizia e le indagini per rintracciarli sono in corso.

Non è la prima volta che Yaffa si trova al centro della cronaca: nell’agosto del 2018 era stato protagonista di una rissa con il collega Kaaris, di origine ivoriana, nella zona duty-free dell’aeroporto di Orly, informa Notizie.it. I due rapper erano stati denunciati dalle autorità aeroportuali con l’accusa di aver causato danni per migliaia di euro. Il processo a loro carico si è concluso ad ottobre con la condanna di entrambi i cantanti a 18 mesi di reclusione con la condizionale e ad un risarcimento di 50 mila euro.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina