Padova: doppio tumore bruciato con il calore Cancro a fegato e polmone eliminati senza intervento.

in Salute

A Padova è stato eseguito un intervento pionieristico che ha consentito di bruciare contemporaneamente due tumori su due organi diversi (in particolare fegato e polmone) senza ricorrere all’intervento chirurgico. E’ stato impiegato semplicemente il calore. Ad eseguire l’operazione, due radiologi: il dott. Michele Battistel ed il dott. Giulio Barbiero,  dell’Istituto di Radiologia, diretto dal prof. Emilio Quaia, intervistati dal TG Veneto. La tecnica utilizzata si chiama tecnica di termoablazione con microonde ed è consistita nell’inserimento di due aghi molto sottili, dapprima nel fegato (la lesione è stata raggiunta attraverso una guida ecografica) e successivamente, attraverso la Tac, è stata centrata la lesione polmonare. Nella prima parte della procedura, la paziente (si trattava di una donna), di 83 anni, è stata sedata in maniera più profonda dall’anestesista, mentre nella seconda parte, in cui doveva collaborare con il respiro per permettere ai radiologi interventisti di centrare l’altro organo, è stata necessaria una sedazione più superficiale. Dopo 48 ore, la paziente era in buone condizioni ed è stata dimessa. Nella foto: Battistel (a sinistra) e Barbiero.

Alessandra Boga


info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Salute

Vai a Inizio pagina