Barista cinese uccisa a Reggio Emilia: si costituisce il ricercato per il delitto L'uomo, un 34enne, era in fuga da 10 giorni.

in Cronaca/Le Brevi

Si è presentato alle 2.30 tra domenica 18 e lunedì 19 agosto alla caserma dei Carabinieri di Reggio Emilia il ricercato per l’omicidio della barista cinese uccisa nel suo locale alla periferia del capoluogo emiliano nel pomeriggio dell’8 agosto scorso. Lo riporta Rai News.it

La vittima, Hui “Stefania” Zhou, 25 anni, si trovava dietro al bancone del bar, quando l’assassino si è avventato su di lei, infliggendole alcune coltellate che non le hanno lasciato scampo. Il delitto è avvenuto sotto gli occhi di alcuni testimoni, i quali hanno riferito che tutto si è svolto in pochi minuti, poi il killer si è dato alla fuga.


Era ricercato in tutta Italia fino alle zone di confine ed era stata diffusa una sua foto. Le indagini sul movente del delitto: rapina finita male, regolamento di conti o femminicidio?

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina