In Canada una banca ha chiuso e ha cancellato i debiti dei suoi clienti

in Economia

Chase Bank, una banca collegata alla più famosa banca statunitense JPMorgan Chase, ha lasciato definitivamente il mercato canadese e ha deciso di cancellare tutti i debiti delle carte di credito dei suoi clienti. Alcuni di loro dovevano alla banca anche diverse migliaia di dollari canadesi, che non dovranno più restituire.

 

Chase Bank aveva cominciato a operare in Canada 13 anni fa, mettendo sul mercato due carte di credito in collaborazione con Amazon e con la catena di alberghi Marriott. Non è chiaro quanti clienti avesse in tutto in Canada, ma due anni fa aveva smesso di accettarne di nuovi e nel marzo 2018 aveva bloccato le carte di credito ancora in circolazione impedendo che venissero usate per altri pagamenti.

 

Solitamente, ha scritto il New York Times, quando vengono chiusi dei sistemi di carte di credito, ai clienti viene lasciata comunque la possibilità di ripagare i debiti, oppure tutti i debiti vengono ceduti in blocco a una società che si occuperà della riscossione. Chase Bank ha invece deciso di cancellare tutti i debiti rimasti dei suoi clienti, abbonando cifre che vanno dalle poche centinaia di dollari canadesi alle molte migliaia, come hanno raccontato alcuni clienti della banca negli ultimi giorni.

 

Una portavoce di Chase Bank ha confermato che la cancellazione dei debiti non è stata un errore, e che la banca lo aveva ritenuto il modo migliore per sospendere le sue attività in Canada. Sara Rathner, un’esperta di carte di credito, ha detto al New York Times che la decisione di Chase Bank è probabilmente la prima del suo genere.ilpost