President Barack Obama awards the the Presidential Medal of Freedom to author Toni Morrison during a ceremony in the East Room at the White House in Washington on May 29, 2012. (Kevin DietschU/UPI / IPA/Fotogramma, WASHINGTON - 2012-05-30) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

Letteratura, addio alla Premio Nobel Toni Morrison Si batteva contro ogni forma di razzismo. Obama: “Tesoro nazionale”.

in Cultura

Lutto nel mondo della letteratura statunitense e internazionale: si è spenta ieri, lunedì 5 agosto, ad 88 anni, dopo una breve malattia in un ospedale della suddivisione amministrativa newyorkese del Bronx, la scrittrice Premio Nobel 1993 Toni Morrison, pseudonimo Chloe Anthony Wofford. La notizia è rimbalzata ovviamente anche in Italia.

Toni è stata con Alice Walker (autrice del Premio Pulizer Il colore viola, poi diventato il famoso film con protagonista Whoopi Golberg), una dei più importanti esponenti della narrativa afroamericana degli ultimi cinquant’anni e prima scrittrice afroamericana a vincere il Nobel per la Letteratura.


Nata il 18 febbraio 1931 in una città dell’Ohio da una famiglia di operai dell’Alabama, ha scritto 11 romanzi, saggi e libri per bambini. Ha esordito con L’occhio più azzurro nel 1970 e l’opera considerata il suo capolavoro è stata Beloved, Amatissima, Premio Pulizer nel 1988.

I suoi lavori (pubblicati in Italia da Frassinelli Editori) sono atti contro ogni forma di razzismo e impregnati di politica. Toni Morrison sosteneva il Partito Democratico e pubblicamente aveva supportato Barack Obama alle presidenziali del 2008.

L’ex presidente americano, che aveva conferito alla scrittrice la Medaglia per la Libertà nel 2012, la definisce su Twitter “un tesoro nazionale, tanto brava come narratrice quanto accattivante, di persona come sulla pagina. La sua scrittura – prosegue Obama – è stata una bella e significativa sfida alla nostra coscienza e alla nostra immaginazione morale. Che dono respirare la sua stessa aria, anche solo per un po’ ”, conclude.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Cultura

Vai a Inizio pagina