Hong Kong: Cina, niente esercito

in Esteri

Pechino minaccia gli attivisti di Hong Kong, ma per ora pare non intenzionata a schierare l’esercito (c’era questa possibilità). Lo ha fatto intendere in conferenza stampa il portavoce dell’ufficio affari cinese di Hong Kong e Macao, Yang Guang. Quest’ultimo ha fatto sapere che il governo cinese confida nell’esercito, spiega un articolo dell’ANSA.

Yang ha affermato che le “manifestazioni radicali” avvenute in questo periodo, hanno spinto Hong Kong “sull’orlo di una situazione molto pericolosa”, ma ha avvertito gli oppositori di non “confondere la moderazione (il decidere di non schierare l’esercito con la debolezza”.

Per l’uomo di Pechino, dietro le manifestazioni ci sono “forze anti-cinesi” occidentali, come la speaker della Camera Usa Nancy Pelosi, per cui le proteste sono “uno spettacolo meraviglioso da vedere”, e l’ex ministro degli Esteri britannico Jeremy Hunt, che aveva chiesto di indagare sull’uso della forza da parte della polizia di Hong Kong.

E ha puntato il dito contro “forze anti-cinesi” occidentali, come la speaker della Camera Usa Nancy Pelosi, che aveva definito le proteste “uno spettacolo meraviglioso da vedere”, e l’ex ministro degli Esteri britannico Jeremy Hunt, che aveva chiesto con forza di indagare sull’uso della forza da parte della polizia di Hong Kong. La presa di posizione di Pechino è una delle più forti dall’inizio delle proteste: raramente ha organizzato una conferenza stampa, ma questa è stata la seconda in due settimane.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina