Spazio, scoperta a soli 31 anni luce da noi la “Super-Terra”: sarà abitabile, si chiedono gli astronomi? Pare che l’esopianeta, chiamato GJ 357, lo sia davvero.

in Altro/Cultura

Gli studiosi dello Spazio, e in particolare niente meno che quelli della NASA, hanno scoperto, a soli 31 luce dalla Terra, l’esistenza di un esopianeta che hanno chiamato “Super Terra”. Il suo nome scientifico è GJ 357, perché si trova nel medesimo sistema solare, nella costellazione dell’Idra. Con lui ci sono altri due esopianeti (tra cui il caldissimo GJ 357 d, situato fuori dalla “zona abitabile”) e pare che questo sia abitabile: vi sarebbe cioè dell’acqua sulla sua superficie.

Allo studio ha partecipato Diana Kossakowski, che lavora presso l’Istituto Max Planck per l’astronomia di Heidelberg, in Germania. “Se il pianeta avesse un’atmosfera densa, cosa che sarà verificata in futuro con nuovi studi – spiega l’astronoma – potrebbe intrappolare una quantità di calore sufficiente per scaldare il pianeta e consentire la presenza di acqua liquida in superficie. Le dimensioni e la composizione di GJ 357 d sono ancora sconosciute, ma se si trattasse di un pianeta roccioso, potrebbe essere grande quasi il doppio rispetto alla Terra”. La notizia della sensazionale scoperta della “Super Terra” è riportata anche dal Messaggero, a meno di un mese dal 50° anniversario dello sbarco sulla Luna e mentre si attende di poter approdare su Marte (il presidente americano Donald Trump ha annunciato l’ambiziosa intenzione nel discorso tenuto al Lincoln Memorial di Washington lo scorso 4 luglio in occasione dell’Indipendence Day).

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Vai a Inizio pagina