Giorgia: il pentimento di quello che fece il giorno del funerale del suo ex, Alex Baroni La cantante lo rivela ad un’intervista a cuore aperto al settimanale Grazia.

in Altro

Intervistata da settimanale Grazia, la cantautrice Giorgia torna a parlare dell’ex fidanzato e collega Alex Baroni, a cui era rimasta legata per 5 anni, e rivela oggi, con pentimento, di essersi fatta convincere dal suo manager a partire per un concerto in Olanda il giorno del funerale.

Alex e Giorgia si erano lasciati da poco, quando il 19 marzo 2002, sulla circonvallazione Clodia a Roma, un terribile incidente in moto si portò via lo “Stevie Wonder italiano”, il quale, dopo essere stato travolto da un’auto e investito da un’altra, rimase in coma per quasi un mese presso l’ospedale Santo Spirito, prima di spegnersi il 13 aprile. Aveva 35 anni.

Di quel doloroso, che durò anni, Giorgia racconta, cercando per un attimo di assumere un tono ironico: “Davo un po’ i numeri. Il mio manager mi aveva convinto a non smettere di lavorare – prosegue la cantante – Addirittura il giorno del funerale mi hanno fatto prendere un aereo per l’Olanda. Ma non avrei dovuto: finivo i concerti e piangevo”. Non solo, ricorda Giorgia: “A un certo punto ho pensato anche di voler morire, pensavo: così lo ritrovo subito da qualche parte. Ho toccato il fondo dei pensieri, la disperazione. La vita non mi aveva ancora insegnato che può accadere: ti saluti senza sapere che non ti vedrai più. Ma poi sono risalita: perché prima o poi la vita ti insegna anche a sfruttare il dolore come risorsa”.

Alex ritorna oggi nelle canzoni della “Whitney Houston italiana”: anni fa gli ha dedicato espressamente uno struggente ed indimenticabile brano, “Gocce di memoria”. Oggi la cantante romana è di nuovo serena: non solo è lanciatissima nella carriera, ma ha da tempo un nuovo compagno, il cantautore, musicista, ballerino e coreografo Emanuel Lo, all’anagrafe Emanuel Lo Iacono, 40 anni compiuti meno di un mese fa, l’11 luglio scorso. La coppia ha avuto un figlio, Samuel, nato il 18 febbraio 2010.

Di Emanuel, Giorgia racconta: “Avevo 31 anni quando ci siamo conosciuti, lui 23. Mi ha presa che ero un puzzle in pezzi e nonostante fosse tanto più giovane di me è riuscito a ricostruirmi”.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Vai a Inizio pagina