Udine, 24enne di origine marocchina segregata in casa dalla zia: voleva andare al mare La ragazza è fuggita e si è recata dai carabinieri.

in Cronaca/Donna/Le Brevi

Ennesimo esempio di emancipazione ed integrazione ostacolata di una giovane di origine maghrebina in Italia: a Ronchis di Latisana, in provincia di Udine, una 24enne di origine marocchina è riuscita a fuggire da una finestra e a chiamare il 112, dopo essere stata segregata in casa da una zia, 49 anni, e dal suo compagno. Il motivo per cui i due avevano chiuso la porta di casa a chiave? La ragazza (temporaneamente ospite dalla parente) voleva andare al mare. La sconcertante notizia è riportata da Messaggero Veneto.it e da altri quotidiani online. La zia della giovane è stata denunciata per violenza privata. Il fatto è avvenuto la mattina di martedì 31 luglio.

Alessandra Boga


info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina