Spaghetti, nuova ricerca su tante marche.

in Salute

Come cucinano gli spaghetti gli italiani, nessuno è in grado di farlo. Con una punta di campanilismo, siamo tutti d’accordo nel considerare questo speciale tipo di pasta una eccellenza tutta nostrana. Ma siamo sicuri di fare la scelta giusta? Quanto andiamo al supermercato siamo in grado di scegliere le migliori marche di spaghetti? E anche capaci di tenere ferme sullo scaffale le peggiori? L’operazione non è poi così facile perché le marche sono tantissime. A cercare di aiutare i consumatori italiani ci ha pensato un interessante test di Altroconsumo effettuato in questo 2019. Non solo ha esaminato 25 marche di spaghetti comuni, quelli che si trovano facilmente nei supermercati italiani, ovvero le ha sottoposto a prove di laboratorio e di assaggio. Ma ha perfino coinvolto chef per stilare la classifica definitiva.Per determinare la classifica qui di seguito, Altroconsumo ha tenuto del formato (quasi sempre di 500 grammi), dei prezzi, della chiarezza dell’etichetta, della presenza di proteine, micotossina Don e pesticidi. E poi, del trattamento termico, della tenuta di cottura, dell’assorbimento del sugo, della cottura e dell’assaggio.