Spagna, centinaia di star del web si tuffano in un lago tossico per i “like” e finiscono all’ospedale Il lago di trova sul Monte Neme, in Galizia e la zona è paragonata a Chernobyl.

in Esteri/Le Brevi

Una bravata da star del web, da influencer come li chiamano, è costata cara in Spagna a un centinaio di persone: sono finite in ospedale per essersi tuffate in un famoso lago dalle acque cristalline sul Monte Neme, in Galizia, meraviglioso da vedere ma purtroppo anche tossico. Basta andare nella zona e calpestare il suo fango, per ammalarsi. Questi soggetti si sono addirittura tuffati nel lago, solo per ottenere un boom di “like” (di “Mi piace”, se preferite). La notizia è riportata anche su alcuni quotidiani italiani.

Il luogo è conosciuto nel mondo per la sua bellezza, per il chiarore delle acque lacustri, che però è dovuto ad una particolare contaminazione chimica nociva (ci sono dei cartelli per avvisare passanti e turisti). Una contaminazione chimica talmente nociva che la zona è soprannominata la “Chernobyl della Galizia”, fa sapere Il Messaggero.


Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina