Foto Fabio Cimaglia / LaPresse

Caso Siri: anche San Marino indaga. L’Espresso: prestiti sospetti per oltre un milione di euro

in Le Brevi/Politica

Sul settimanale L’Espresso sono state pubblicate le carte che mettono ancora più nei guai Siri (e la Lega). Infatti, una banca di San Marino avrebbe concesso dei prestiti ad Armando Siri e ad un imprenditore a lui vicino per oltre un milione di euro. In entrambi i casi, i finanziamenti sarebbero contrari ai principi di gestione del credito e nasconderebbero la ricerca di un rapporto di favori fra istituto bancario e l’ex sottosegretario. A rivelarlo è L’Espresso, che nei prossimi giorni pubblicherà una serie di documenti collegati alle indagini.

Sempre secondo l’Espresso entrambi i finanziamenti bancari sono stati giudicati “contrari ai principi di sana e prudente gestione del credito” dagli ispettori della Banca Centrale di San Marino e dell’Agenzia anti-riciclaggio (Aif), che dopo sette mesi di verifiche e interrogatori riservati hanno deciso di denunciare tutto alla magistratura trasmettendo gli atti alla procura di Milano dove da alcuni mesi è già stata avviata una indagine sugli affari di Siri a San Marino.


 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it


Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Le Brevi

Vai a Inizio pagina