Marocco: 3000 indagati per adulterio, 170 per omosessualità Sono dati di un rapporto ministeriale sulla morale pubblica.

in africa news/Esteri/Le Brevi/NEWS INTERNAZIONALI/Speciale Marocco

In Marocco, nel 2018, in 3000 sono stati perseguiti per adulterio, 170 per omosessualità (entrambe le cose sono ancora reato nel Paese, rispettivamente in base all’articolo 491 e al 489 del codice penale). Lo riferisce un rapporto ministeriale dell’Interno. Adulterio ed omosessualità sono sanzionati come “attentati contro l’ordine della famiglia e la morale pubblica”. Le pene prevedono un massimo di due anni per l’adulterio, e tre l’omosessualità. Sempre nello stesso anno risultano punti 73 casi di aborto. Lo riferiscono i giornali locali e la notizia è riportata in Italia da ANSAmed.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da africa news

Vai a Inizio pagina