Alessandria, fermato tir con pesche marce: avrebbero dovuto diventare succhi di frutta

in Cronaca/Le Brevi

La polizia stradale (Polstrada) di Ovada, in provincia di Alessandria, ha scoperto che un tir fermato in un’area di servizio per un controllo, trasportava ben 25 tonnellate di pesche marce, destinate ad essere trasformate in succhi di frutta da un’azienda (di cui non è stato reso noto il nome) con sede a Merano, in Trentino Alto Adige. La sconcertante notizia è riportata da alcuni quotidiani.

Il tir, proveniente dalla Francia, è stato segnalato anche alla Asl, in particolare alla sezione Igiene e alimenti della Asl 3 di Genova, mentre al camionista è stata comminata una multa di 1000 euro. L’accusa per lui è di aver trasportato la merce non tenendo conto delle norme igienico-sanitarie, in un cassone aperto e senza protezione.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Cronaca

AVVISO IMPORTANTE

ATTENZIONE… Abbiamo appena ricevuto una telefonata da una donna che diceva di
Vai a Inizio pagina