India, violento terremoto avvertito da milioni di persone Scosse anche nell’Agrigentino, nella zona di Menfi.

in Esteri/Italia

La terra trema un po’ in tutto il mondo: prima del terremoto di oggi, venerdì 19 luglio, nei pressi di Atene, un violento sisma si è registrato anche in India, venendo udito da milioni di persone. La scossa è stata avvertita entro un raggio di circa 500 km. . La zona il nord-est del Paese, al confine con il Nepal e la Cina, e è la stessa in cui forti piogge monsoniche hanno creato in questi giorni una situazione così critica da causare numerose vittime. L’annuncio arriva da New Republic.

Il terremoto è avvenuto alle 11.22 ore italiane, con una magnitudo di 5.7 della Scala Richter. E’ stato udito non solo in molte città indiane, ma anche in Nepal, Myamar, Pakistan, Mongolia e Maldive. Sono seguite altre scosse di minore intensità. Non si hanno ancora notizie in merito a danni o vittime.

Inoltre, se nei giorni scorsi aveva tremato la California, nella zona di San Francisco, ora preoccupa anche il Messico, dove la terra continua a tremare lungo la costa pacifica.

Paura anche in Italia: l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) ha registrato alle ore 8.49 di oggi una scossa di terremoto di magnitudo 2.3 in Sicilia con epicentro a 6 km da Menfi (in provincia di Agrigento), ipocentro profondo 9 km. Dalla giornata di ieri infatti numerose scosse sono state registrate nella Sicilia sud-occidentale, fortunatamente non molto forti.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina