Nazanin Zaghari-Ratcliffe: la cittadina anglo-iraniana trasferita in un ospedale psichiatrico in Iran Ora si trova in una struttura intitolata all’Imam Khomeini a Teheran.

in Diritti Umani/Esteri/Le Brevi

Continua il calvario della cittadina anglo-iraniana Nazanin Zaghari-Ratcliffe in Iran: ora è stata trasferita in un ospedale psichiatrico, intitolato all’Imam Khomeini, a Teheran. Il ricovero sarebbe stato richiesto da uno psicologo a fronte del “forte deterioramento” delle condizioni di salute della donna in carcere, fanno sapere i suoi familiari. Lo riferisce il sito Euronews.

Nazanin era stata arrestata il 3 aprile 2016 con l’accusa di spionaggio (quella che rischiano in Paese d’origine gli iraniani con doppia cittadinanza) per rovesciare il regime ed è stata condannata a 5 anni di reclusione. Londra segue il caso, chiedendo la liberazione della detenuta, il cui marito è inglese.

La donna si era recata in Iran per una visita alla famiglia in occasione del Capodanno persiano (Nawruz) ed era stata arrestata dai pasdaran all’aeroporto Imam Khomeini di Teheran, mentre stava per prendere un volo per ritornare a Londra col marito. Le condizioni carcerarie l’hanno portata a soffrire di crisi di panico e ad iniziare uno sciopero della fame. I familiari riferiscono di non avere più contatti con lei da 36 ore e ovviamente sono in terribile ansia. Il consorte, Richard Radcliffe, ha manifestato anche davanti all’ambasciata iraniana a Londra per chiedere la liberazione di Nazanin.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Vai a Inizio pagina