Morto Luciano De Crescenzo. Aperta la camera ardente nella sala della Protomoteca in Campidoglio a Roma

in Cronaca/Le Brevi

Luciano De Crescenzo, ingegnere, scrittore, filosofo, regista, attore, prezioso figlio dell’Italia. è morto a novanta anni, era nato a Napoli il 18 agosto 1928. Da alcuni giorni era ricoverato in ospedale.

La camera ardente, per tutti coloro che vogliono tributare l’ultimo saluto a De Crescenzo -scrive FanPage – sarà accessibile fino alle ore 20:00 già prima dell’apertura, però, un gruppetto di persone si è portato all’esterno della sala per poter omaggiare l’indimenticato autore. Anche tanti amici e artisti presenti in Campidoglio: da Renzo Arbore a Mara Venier, passando per Marisa Laurito e Roberto D’Agostino. Il tributo di quest’oggi a Roma è sola quella che potremmo definire la prima parte del lungo addio all’ingegnere-filosofo partenopeo: i funerali, infatti, si svolgeranno domani, sabato 20 luglio, a Napoli, nel complesso monumentale di Santa Chiara: per l’occasione, il sindaco Luigi de Magistris ha proclamato il lutto cittadino; a Napoli De Crescenzo sarà anche tumulato.


Dalle 10 alle 20 resterà aperta nella sala della Protomoteca in Campidoglio a Roma la camera ardente di Luciano De Crescenzo il sito di Repubblica propone la diretta, clicca qui.

 

 

 

 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

Costantino Pistilli


Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina